Un giorno di aprile, una ragazza giapponese ha ricevuto una chiamata da un ragazzo che non ha conosciuto immediatamente.  Lei ha avuto paura e ha capito chi era il ragazzo. Lui lavorava come un corriere, alcuni giorni prima lui le aveva consegnato un pacco.
In Giappone, tali casi succedono ogni tanto, soprattutto le ragazze sono le vittime.   Dicono che loro rubino i dati personali dalle bolle di accompagnamento.  Quando vanno dalle persone a consegnare i pacchi, possono capire come sono i/le destinatari/e. Se gli piacciono le persone, provano a contattare con questi destinatari privatamente.  In Giappone, noi abbiamo la legge sulla protezione delle informazioni personali cioè tali comportamenti stanno fuori legge, ma si succedono tanto.
Citazione
http://www.asahi.com/articles/ASK4T43LPK4TOIPE00T.html

Allora per i casi dell’ Italia, quando sono arrivata in Italia sono stata tanto stupita di vedere tanti cartellini di vendita o affitta per l case, le macchine ecc. Sui cartellini vengono scritti il numero di telefono di proprietario.  In Giappone non si può mettere il numero di telefono privato al pubblico.   Non succede niente male qui?  Qualche stupido cerca di chiamare direttamente senza motivo? Immagino che gli italiani, gli abitanti dell’ Italia, siano più educati di noi.  Lo so veramente.

Ci vediamo presto, Buona giornata.
Atsukoca

コメントを残す

メールアドレスが公開されることはありません。 * が付いている欄は必須項目です