Namie Amuro, una diva giapponese

Ciao a tutti, buon giorno.
Come state?

Una notizia scioccante è stata uscita questo settembre.   Una cantante giapponese ha dichiarato di smettere la sua carriera, cioè ha deciso di smettere di cantare al pubblico e di fare l’attività musicale . Lei si chiama Namie Amuro, ha iniziato a essere una Star 24 anni fa. Il prossimo anno la sua carriera compie 25 anni.   Sarebbe molto soddisfatta e orgogliosa di se stessa.    Il suo stilo di cantare sta sempre con la danza bella.
Sinceramente non sono interessata di lei, pero quando ho visto il suo video mi sono tanto stupita!!
Guardate questo.  Questo video è stato fatto per una pubblicità della marca telefonica che sta parlando della storia di telefonino per 25 anni.
Lei, Namie Amuro, si mette i diversi vestiti per ogni eta… ma lei è sempre lei attuale.
Ha un figlio che avrebbe quasi 20 anni, poi lei avrebbe più 40 anni.
Lo potete credere? per me una cosa incredibile.

Tanti fan sentono la mancanza di lei anche adesso compresa me.
Io rispetto lei che è stata in prima linea nella scena musicale giapponese per 24 anni. BRAVA Namie !! Canta bene e tanto, Balla bene. Manca ancora un anno.

Ci vediamo presto, Ciao!
Buona giornata.
Atsukoca

Scarpe tipiche giapponesi

http://wholelovekyoto.jp/

Queste scarpe si chiamano ” HANAO  shoes”, una nuova innovazione che sono fatte dai studenti dell’ università di Kyotozokeibizyutu.
Quale parte è innovativa?  anzi si può dire una parte di nostalgia.

File:Zori1.jpgVoi conoscete 草履/Zouri, come sandali, sono le calzature per i kimono. La parte sopra con qui si usa per fissare le piedi si chiama ” HANAO”.

 

I giovani giapponesi mostrano “Fusion vecchio e nuovo”.
Sul loro sito HANAO SHOES sono venduti tutti.  E’ tanto particolare e carino. Sarebbe ideale per i souvenir?

Ci vediamo presto, Buona giornata.

Atsukoca

Viaggio meraviglioso e incredibile

Dal 7 al 13 giugno sono stata una accompagnatrice per un gruppo giapponese. Con questo motivo non ho proseguito niente questo blog.
Il gruppo è stato organizzato da un mio amico che gestisce una vineria ad Osaka del Giappone. Si chiama La Vineria Bravura . Lui ha chiesto ai suoi clienti di viaggiare in Italia. Alla fine 9 persone, lui e la cameriera della vineria hanno deciso di partecipare a questo viaggio.
Sono arrivati alla notte del 7 giugno e sono partiti alle 8 del mattino, cioè sostanzialmente sono stati in Italia per soli 5 giorni.
Però questo viaggio è stato organizzato veramente al modo giapponese.
Potreste capire bene come i giapponesi fanno i viaggi e sono abituati a frenesia.
Vi presento il piano del viaggio.
7 mercoledì
Sono partiti da Osaka, primo scalo a Tokyo, Secondo scalo a Roma ….  Sono arrivati a Napoli alle 22.30.
(soggiorno a Napoli)
8 giovedì
mattino – quattro passi a Napoli  dopo pranzo  Positano – (nave) – Amalfi – Salerno
(soggiorno a Salerno)
9  venerdì
alle 9.30  Visita di un caseificio di Mozzarella di buffala
alle 11.00  Visita di un produttore di vini e  di Mozzarella di buffala
alle 14.00  Degustazione dei vini e pranzo
alle 16.00  Visita a Paestum
(soggiorno a Paestum)
10 sabato
Paestum – visita di Matera
alle 16.00 Degustazione di una cantina ad Alberobello
Quattro passi ad Alberobello
(soggiorno a Alberobello)
11 domenica
Alberobello – Visita ad Ostuni
pomeriggio Visita di una cantina di Brindisi
sera Degustazione dei vini e cena ( abbiamo assaggiato 9 etichette!!)
(soggiorno a Brindisi)
12 lunedì
Brindisi – Visita ad Otranto
alle 13.00  Degustazione dei vini e pranzo a un ristorante che viene gestito da una cantina.
alle 17.00  Vista a Lecce
13. Martedì
Sono partiti dall’ albergo alle 8.

Che grande viaggio che abbiamo fatto!!! Dopo il viaggio ero tanto stanca.   ormai sono già abituata al ritmo della vita italiana.  Quel viaggio tutto in fretta mi ha ricordato la mia vita in Giappone.

Assolutamente ho viaggiato bene e mi sono divertita tanto. Dovrei ringraziare al proprietario di La Vineria Bravura, Taku Iguchi ed anche tutti i membri del gruppo.
Grazie mille. Ci vediamo in Giappone o qui in Italia!!

Ci vediao presto, Buona giornata!
Atsukoca.

 

Una giapponese coraggiosa

Ci sono veramente tante sessuali crimine su cui le donne sono state violentate tutto il mondo, purtroppo anche il Giappone non è l’ eccezione. Il fatto che ha ricevuto lo stupro sia una cosa terribile e paurosa per le vittime. So che tante vittime non potevano dichiarare i loro danni e avevano dovuto provare a dimenticare come le cose non ci fossero.

Il 29 maggio, una donna giapponese, si chiama Shiori, 28 enne, che aveva avuto uno stupro, ha tenuto una conferenza stampa a Tokyo. Naturalmente anche la sua foto è stata pubblicata.  Aveva citato il danno alla polizia, ma il procuratore distrettuale di Tokyo pubblico Ufficio ha determinato la cessione non penale. Lei non può essere convinta con questa decisione, ha chiesto un esame alla commissione giudicatrice.
Citazione : http://www.nikkansports.com/general/nikkan/news/1831795.html
Lei è una giornalista.
Da suoi forti sentimenti di desiderano connettersi al miglioramento del diritto e del sistema di indagine, simile insolito vero volto nell’incidente, ha deciso di pubblicare il suo vero nome ed anche di fare vedere la sua figura.
La sua decisione sarebbe stata molto dura per lei.
Spero che il suo caso venga giudicato.

Ci vediamo presto, Buona giornata,
Atsukoca

Identità come popolo giapponese

citazione : http://news.livedoor.com/article/detail/13063447/
Questo manifesto è recentemente controverso in Giappone. Dicono che si può vedere tanto a Kyoto, cioè qualcuno di voi l’avrebbe visto lì.
Le frasi giapponesi  ” 日本人でよかった”  si dicono:” Sono felice di essere giapponese.”. 
  Questo manifesto vuole esprimere un senso di superiorità del popolo giapponese.    L’esistenza di questo è stato notevole discussione in rete, ma ora un altro fatto è stato scoperto poi le voci di protesta stanno alzando a Ministero santuario che ha prodotto questo manifesto.
Che cos’è il nuovo fatto?
E’ che questa modella non è giapponese, è cinese.
E’ un grosso sbaglio per il popolo giapponese.
Questo sentimento sarebbe molto raro?  I giapponesi sono fieri di essere giapponesi, per non solo nazionalità per il sangue scosso. così alcuni giapponesi sentono come essere insultato quando vengono sbagliati come popolo degli altri paesi, soprattutto i coreani e i cinesi.
Questa differenza è molto grande.  Gli nostri aspetti sono quasi uguali, ma noi vogliamo essere diversi.  Credo che lo pensano anche i coreani e i cinesi.

Quando incontrate una persona asiatica, non indovinate la sua nazionalità. Dovresti fare una domanda: ”  Di dove sei? ”

Ci vediamo presto, Buona giornata
Atsukoca